logo top

 

 
 

TOP cherubini

 
 

 
       
 
 
     
 
Esito esami Previgente Ordinamento e CFP

Procedura di gara per AFFIDAMENTODIRETTO DEL SERVIZIO DI ACCORDATURA E ASSISTENZA TECNICA DEI PIANOFORTI CONSERVATORIO CHERUBINI FIRENZE

MARATONA D'ORCHESTRA: Concerto al Salone dei Cinquecento

Giovedì 21 Febbraio 2019, h. 19.00

Salone dei Cinquecento, Palazzo Vecchio – Firenze

MARATONA D’ORCHESTRA

Musiche di Copland, Puccini, Rossini, Verdi
Steven Karidoyanes, direttore
New England Conservatory Youth Symphony
***
G. Puccini: Opera “Gianni Schicchi” in forma di concerto
Orchestra e solisti del Conservatorio L. Cherubini di Firenze
Paolo Ponziano Ciardi, direttore

Ingresso libero su invito

Indicatore di tempestività dei pagamenti Art. 33 D.Lgs. n. 33/2013 Esercizio Finanziario 2018 IV trimestre

SEMINARIO "ANALISI E INTERPRETAZIONE" - Rosario Mirigliano

SEMINARIO DI ROSARIO MIRIGLIANO

ANALISI E INTERPRETAZIONE

I problemi dell’interpretazione musicale
tra le risposte (a volte senza domanda) della prassi esecutiva
e le domande (spesso senza risposta) dell’analisi musicale

SEDE CENTRALE DEL CONSERVATORIO CHERUBINI DI FIRENZE - AULA 18
Venerdì 15 febbraio 2019 dalle 15.30 alle 19.00
sabato 16 febbraio dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.30 alle 18.30

Ingresso libero

Il seminario, muovendo da una disamina dei parametri del “discorso” musicale (l’articolazione melodica, ritmo/metro/ipermetro, l’armonia e le sue funzioni compositive, la scrittura contrappuntistica), verterà sugli aspetti e sulle valenze dell’analisi più specificamente funzionali all’interpretazione-esecuzione del testo musicale, attraverso un approccio conoscitivo il cui percorso abituale, dall’analisi all’interpretazione, non esclude possibili inversioni di rotta, dall’interpretazione all’analisi.

MASTERCLASS AMICI DELLA MUSICA 1819

AMICI DELLA MUSICA DI FIRENZE
MASTERCLASS 2019

 

Di seguito il calendario completo delle masterclass organizzate dagli Amici della Musica di Firenze presso il Conservatorio Cherubini. 

Il Conservatorio potrà presentare fino a 4 studenti effettivi (o ensemble) per ogni masterclass: gli allievi che verranno selezionati potranno partecipare alla masterclass gratuitamente.

Gli allievi interessati dovranno iscriversi entro le date di scandenza segnalate tramite il form indicato completo del modulo compilato che trovate in allegato. 

Le masterclass sono naturalmente aperte a tutti gli studenti che vorranno partecipare come uditori. 

 Per ogni altra informazione potete scrivere una mail a This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.


3 – 4 Marzo - Villa Favard, Sala dei Giochi
Trio di Parma – Musica da Camera
ISCRIZIONI ENTRO IL 14 FEBBRAIO 2019
https://form.jotformeu.com/90356475735364

3 – 4 Marzo - Villa Favard, Aula 6
Alessio Allegrini – Corno
ISCRIZIONI ENTRO IL 14 FEBBRAIO 2019
https://form.jotformeu.com/90205434114343

5, 6, 7, 8, 9 Marzo – Sala dei Giochi e Aula 6
Stephen Burns – Tromba e musica d'insieme per ottoni
ISCRIZIONI ENTRO IL 14 FEBBRAIO 2019
https://form.jotformeu.com/90356475735364

11 – 13 Aprile - Villa Favard, Sala dei Giochi
Jill Fedlman – Canto Barocco
ISCRIZIONI ENTRO IL 1 APRILE 2019
https://form.jotformeu.com/90205434114343

9 - 10 Maggio - Villa Favard, Sala dei Giochi
Alessandro Carbonare – Clarinetto
ISCRIZIONI ENTRO IL 24 APRILE 2019
https://form.jotformeu.com/90205434114343

 

Tuesday, 22 January 2019 08:38

Consulenti e Collaboratori 2018-2019

MUSICA PROIBITA a Città di Castello

Domenica 27 gennaio 2019, h. 21.00 

Teatro degli Illuminati, Via Dei Fucci 14 - Città di Castello (PG)

In occasione del Giorno della Memoria 2019

MUSICA PROIBITA

 

Marlene Fuochi, Pianoforte
Jade Lin, Soprano
Leonardo De Lisi, Tenore e narratore
Wind band del Conservatorio “Luigi Cherubini” di Firenze
Guido Corti, Direttore

 

Kurt Weill (1900-1950) – Die Dreigroschenoper (L’opera da tre soldi)

George Gershwin (1898-1937) – Rhapsody in Blue (versione originale del 1924)

 

Due parole sul programma
La scelta di intitolare ‘Musica Proibita’ il programma di questo concerto non è casuale, molto spesso nel corso della storia artisti e scenziati si sono visti negare dalla censura e dalla scure del potere la divulgazione dei propri capolavori o delle proprie scoperte (come non pensare a Galileo?).
Il periodo di attività Kurt Weill e George Gershwin è assai lontano da quello di Galileo e dalla sua “Luna” ma anch’essi subirono opposizioni, in particolare Weill il quale a causa delle sue origini ebraiche e nonostante fosse compositore famoso e affermato, fu costretto alla fuga dalla sua Germania nella quale dilagava ormai il Nazismo.
Entrambi i compositori però riuscirono con la loro eccezionale genialità a superare le barriere dell’ignoranza e del pregiudizio riuscendo a scrivere i loro nomi nel firmamento dei grandi compositori della storia della musica e del cinema.
L’opera da tre soldi è un’opera teatrale di Bertolt Brecht rielaborata musicalmente da Kurt Weill nel 1928 e ispirata a Beggar’s Opera, una ballad opera dell'inglese John Gay del XVIII secolo. Si svolge nell’ambiente della malavita londinese e dei mendicanti, ma mette in scena in realtà il cinismo del mondo aristocratico con i suoi affari, la sua corruzione e i suoi intrighi, portando un velato ma forte attacco alla società capitalista scontrandosi così con la censura nazista.
George Gershwin, ebreo Newyorkese figlio di immigrati dell’est Europa, è considerato l’iniziatore del “musical” americano e allo stesso tempo compositore in grado di spaziare dalla musica colta al jazz. Non fu inizialmente visto di buon occhio da quella parte di America conservatrice e xenofoba in quanto la sua musica traeva origine da quella delle persone di colore, il jazz, la musica che si suonava e si ballava nei bar dei quartieri neri, musica scomoda se si pensa al capolavoro ‘Porgy and Bess’ , scritto sul libretto del fratello Ira, i cui personaggi sono tutti afroamericani.
Rhapsody in Blue è in assoluto la composizione più famosa di Gershwin. Composta per pianoforte solista e la wind band di Paul Whitman nel 1924, venne eseguita con George stesso nelle vesti di solista nello stesso anno ed ottenne da subito un successo enorme quanto imprevisto... ma è inutile che ci dilunghiamo perché certamente anche voi la conoscete e ne godrete, così come noi tutte le volte che la suoniamo.


La Band di “Musica Proibita”

Flauti : Agata Smeralda Petrognani, Feyza Nur Sagliksever, Sara Tomei, Altea Maffei, Michael Ballesteros.
Oboi: Federica Pirrò, Martina Iandelli, Fabrizio Zilli
Clarinetti : Daniele Pangaro, Robin Ditifeci, Aleksandar Cokic, Ezio Ferrusi, Luca Pollastri
Fagotto: Corrado Dabbene
Sassofoni: Fabrizio Cortopassi, Eleonora Proietti, Carlo Rossi, Christian Principe
Corni: Massimiliano Pavan, Andrea Graziani, Andrea Marchionne, Irene Zeloni
Trombe: Manuel Concettini, Mihai Sbenghe, Andor Meszaros,Giulio Soldati
Tromboni: Edoardo Baldini, Francesco Benassai
Tuba: Lombardo Giovanni
Percussioni: Mirko Landucci, Dimitri Romanelli, Tommaso Canneti
Contrabbasso: Pablo Escobar
Arpa : Floriandre Dezaire
Fisarmonica : Antonio Saulo
Pianoforte: Giulia Boschi

Procedura di gara per AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ATTIVITA’ ORCHESTRALE DEL CONSERVATORIO DI MUSICA LUIGI CHERUBINI DI FIRENZE

Workshops 2018-­19: LA RICERCA ARTISTICA IN MUSICA.

Conservatorio “Luigi Cherubini“ di Firenze

Conservatorio “Giuseppe Verdi“ di Milano

Istituto Orpheus di Ghent (Belgio)

LA RICERCA ARTISTICA IN MUSICA

Workshops 2018 – 2019

Offerta e finalità del programma

A partire da Gennaio 2019, il Conservatorio di Firenze e il Conservatorio di Milano in collaborazione con l’Istituto Orpheus di Ghent organizzano un programma di Workshops di Ricerca Artistica al fine di offrire agli studenti dei due conservatori l’occasione di sviluppare un proprio progetto di ricerca.

Ad ogni studente sarà offerto:

  • - il riconoscimento di crediti formativi;
  • - il conferimento di un attestato finale;
  • - la possibilità di condividere il proprio lavoro di ricerca con studenti provenienti da altra istituzione;
  • - incontri con artisti e/o ricercatori riconosciuti a livello internazionale per competenze specifiche nell’argomento di ricerca di ciascun partecipante;
  • - visita dell’Orpheus Institute di Ghent allo scopo di poter osservare strutture e strumenti del centro di ricerca e partecipare ad attività ivi programmate;
  • - eventuale pubblicazione in forma di articolo dei risultati della propria ricerca nei “Quaderni del Conservatorio” di Milano;
  • - pubblica presentazione dei risultati finali del lavoro a Firenze e a Milano in luogo ancora da confermare.

Calendario del progetto

Il programma dei Workshops si articola nel dettaglio come segue: 4 incontri nella prima metà dell’anno, 1 incontro in autunno ed almeno una presentazione pubblica a Firenze e/o Milano.

Il calendario  degli incontri è il seguente:

            WS1: 31 gennaio, 1, 2 febbraio, Milano, Conservatorio “G. Verdi”

            WS2: 7, 8, 9 marzo, Firenze, Conservatorio “L. Cherubini”, Villa Favard

            WS3: 23, 24, 25 maggio, Ghent (Belgio), Istituto Orpheus

            WS4: 11, 12, 13 luglio, Milano, Conservatorio “G. Verdi”

            WS5: 13, 14, 15 settembre, Firenze, Conservatorio “L. Cherubini”, Villa Favard

            Presentazione pubblica dei lavori in data e luogo ancora da stabilire

Ogni WS si svolgerà in 3 giorni per una durata complessiva di 16 ore così suddivise: giovedì, 4 ore pomeridiane; venerdì, 4 ore mattutine e 4 pomeridiane; sabato 4 ore mattutine.

Gli artisti ricercatori esterni invitati agli incontri presenteranno in una conferenza aperta al pubblico la propria attività artistica e di ricerca. Inoltre essi discuteranno i progetti dei partecipanti ai workshops in apposite sessioni di lavoro dedicate.

I docenti e gli studenti dei due Conservatori hanno diritto di partecipare ai lavori in qualità di uditori i propri in numero limitato per non arrecare disturbo ai lavori.

Modalità di partecipazione

Gli studenti interessati a partecipare in qualità ai workshops 2018 – 2019 devono presentare entro e non oltre il 23 Dicembre 2018 una Domanda di Partecipazione specificando:

  • Nome, data di nascita, numero di cellulare ed indirizzo email
  • Anno e Corso di studi, Docente/i
  • Studi e interessi non musicali
  • Curriculum ed interessi musicali
  • Descrizione dell’oggetto del progetto di ricerca (max. 1000 parole)
  • Possibile forma di presentazione artistica dei risultati

Entro il 30 Dicembre 2018 saranno selezionati i progetti degli studenti che comporranno il gruppo di lavoro (un minimo di 2 ed un massimo di 4 partecipanti effettivi per ciascun conservatorio, salvo diversa valutazione da parte dei coordinatori). Il gruppo di lavoro così costituito parteciperà a tutti gli incontri in programma, di regola avendo ciascun partecipante la possibilità di una sola assenza, pena la perdita della partecipazione al gruppo di lavoro.

Ai partecipanti sarà chiesto di versare un contributo alle spese di 500,00 € e di firmare con il Conservatorio di riferimento un accordo, in cui sono specificati termini e condizione di partecipazione.

Ad ogni partecipante verrà garantito il viaggio e il pernottamento per ogni trasferta programmata.

Gli organizzatori si riservano la possibilità di apportare modifiche al programma, che verranno comunque preventivamente concordate con i partecipanti.

Coordinamento del programma: Francesco Torrigiani (Conservatorio “L. Cherubini”), Gabriele Manca (Conservatorio “G. Verdi”), Tiziano Manca (Orpheus Institute).

 

Page 9 of 86
 

AEC Logo transparent

banner_2_sito.jpg

 
   
         
   
   
Conservatorio di Musica
Luigi Cherubini

Piazza delle Belle Arti 2
50122 Firenze
Tel. +39 055 298 9311
Fax +39 055 239 6785
Posta certificata (PEC): protocollo.consfi@pec.it
Codice Fiscale 80025210487
© 2014

Area Riservata
Docenti
Referenti
Amministrativi
Coadiutori