logo top

 

 
 

TOP cherubini

 
 

 
       
 
 
 

Vetrina di Libri: NICOLA MENCI Gli artifici contrappuntistici di Johann Sebastian Bach

Sabato 13 maggio 2017 | ore 11 | Sala del Buonumore

P.zza delle Belle Arti 2 
50122 Firenze

Per la rassegna "Vetrina di Libri 2016-2017" a cura di Anna Menichetti
con interventi musicali di docenti e studenti del Conservatorio “Cherubini”, a cura di Donata Bertoldi

Nicola Menci, Gli artifici contrappuntistici di Johann Sebastian Bach, Treviso, Diastema, 2016

Nicola Menci si è diplomato con Barbara Rettagliati presso il Conservatorio “Cherubini” di Firenze, con il massimo dei voti e lode. Si è sempre occupato di teatro per giovani e per ragazzi e per l’Associazione “Il paracadute d’Icaro” di Firenze ha composto la musica per la fiaba La barba del Conte di Italo Calvino, rappresentata in diverse principali città della Toscana e a Torino. Nel 2012 ha scritto un lavoro cameristico, Paolo e Francesca, per la rassegna ravennate “Dante 2021 verso il VII centenario della morte di Dante Alighieri” e nel 2014 il suo Orfeo ed Euridice per il progetto Erasmus “Ovid’s Metamorphoses” dell’Accademia Liszt a Budapest.
Nel 2015 ha composto Proteo per flauto e pianoforte, per l’Associazione Concerti Città di Noto, eseguito da Paolo Zampini, Direttore del Conservatorio di Firenze, e Antonino Fiumara.

Il testo di Nicola Menci è un canto d’amore a Johann Sebastian Bach e allo studio e comprensione del suo stile contrappuntistico a partire, soprattutto, da tre lavori di massima importanza: il Clavicembalo ben temperato, l’Offerta musicale e l’Arte della fuga.
Menci, oltre a chiarire e commentare gli artifici e i manufatti del grande Maestro aggiunge, al denso lavoro analitico, interessanti riflessioni sulle teorie che vi si incontrano. Ne scaturiscono così: calcoli inattesi sull’ampiezza degli intervalli che determinano tecniche elaborate e sofisticate; visione e approfondimento di innumerevoli trattati storici sull’argomento; revisione e persino correzione di errori tramandati nel tempo.
L’autore, quindi, suggerisce e costruisce, con tanto di specifici e precisi esempi, una sorta di innovazione analitica: elabora, in definitiva, una teoria nuova nei confronti dell’opera bachiana, soffermandosi con dovizia di particolari sulla costruzione dei canoni dell’Offerta musicale.

 

A seguire un intervento musicale a cura della Classe di Violoncello del Prof. Lucio Labella Danzi


Johann Sebastian BACH
(1685-1750)

Suite n. 1 in Sol Maggiore BWV 1007
Preludio, Allemanda, Corrente, Sarabanda, Minuetto, Giga

Matilde Michelozzi, violoncello

Read 1638 times
 
     

AEC Logo transparent

banner_2_sito.jpg

 
   
         
   
   
Conservatorio di Musica
Luigi Cherubini

Piazza delle Belle Arti 2
50122 Firenze
Tel. +39 055 298 9311
Fax +39 055 239 6785
Posta certificata (PEC): protocollo.consfi@pec.it
Codice Fiscale 80025210487
© 2014

Area Riservata
Docenti
Referenti
Amministrativi
Coadiutori