logo top

 

 
 

TOP cherubini

 
 

 
       
 
 
 

CONVEGNO MUSICA E SCIENZA: IL FRONIMO DI VINCENZO GALILEI

MUSICA E SCIENZA: IL FRONIMO DI VINCENZO GALILEI, 1568-2018
Sabato 10 novembre al Museo Galileo di Firenze un convegno dedicato al Padre di Galileo Galilei, uno dei musicisti più rappresentativi del tardo Rinascimento.
Ingresso libero previa registrazione https://eventofronimo2018.eventbrite.it

Vincenzo Galilei (ca. 1520 – 1591), ricordato per essere stato il padre di Galileo, il grande astronomo italiano, è stato un musicista tra i più rappresentativi del tardo Rinascimento. Alla sua attività di compositore e liutista ha aggiunto quella di teorico, caratterizzando e sostenendo le importanti tematiche del gruppo di musicisti e “nobili fiorentini”, la Camerata de’ Bardi, che sul finire del sec. XVI portarono alla nascita del Recitar cantando e del melodramma. Vissuto tra Pisa e Firenze l’opera di Vincenzo Galilei ha avuto nella pratica liutistica il suo apogeo, sia per quanto riguarda la scrittura strumentale sia per la parte dedicata all’intavolatura, ovvero il cardine della prassi sullo strumento.

Il Convegno, organizzato dal Conservatorio Cherubini “Dipartimento strumenti ad arco e corda” e dal Museo Galileo di Firenze sarà imperniato innanzitutto sull’arte del liuto e sulla ricorrenza dei 450 anni dalla prima pubblicazione del Fronimo (1568). Insieme alla successiva pubblicazione del 1584, il Fronimo. Dialogo nel quale si contengono le vere e necessarie regole di intavolare la musica per liuto”, rappresenta un punto fermo nella storia del liuto e della pratica dell’intavolatura. Il testo si articola in varie sezioni, iniziando dall’ “arte del bene intavolare et rettamente sonare la Musica” dedicato alla trascrizione per liuto di opere vocali, mediata da un sapiente uso del contrappunto sulle possibilità dello strumento. Dalle opere vocali, “le cantilene” a detta dell’Autore, si crea una preziosa geografia dei compositori coevi, così troviamo Adrian Willeart, Giovanni Animuccia, Cipriano de Rore, sino a Marc’Antonio Ingegneri, Orlando di Lasso, Pierluigi da Palestrina (Giannetto per Galilei).

Il Fronimo è anche un laboratorio compositivo come dimostrano i Ricercari, preceduti da una serie di esercizi didattici sugli intervalli e sulle cadenze. E proprio sulla forma del Ricercare il compositore unisce magistralmente la nuova concezione dell’armonia, in appoggio alle teorie di Heinrich Glareano, scrivendo le 24 composizioni, 12 sul tono b duro e 12 sul tono b molle – una sorta di liuto ben temperato ante litteram del clavicembalo di memoria bachiana.

La giornata di studi si articola in vari momenti. Una parte specifica dedicata alla lettura all’attualità del Fronimo, un’altra dedicata alle implicazioni estetiche e filosofiche del tempo di Galilei e infine il Novecento con la ripresa della Prassi esecutiva su strumenti d’epoca. E proprio su quest’ultima si ricorda la recente apertura della Scuola di Liuto al Cherubini di Firenze, un prezioso arricchimento per il Conservatorio e per la storia della città.
Tra i relatori la presenza di ricercatori che hanno legato la propria attività al liuto insieme a musicologi e filologi. Non ultimo gli eventi musicali con l’esecuzione di musiche di Vincenzo Galilei, Mario Castelnuovo-Tedesco, Aldo Clementi e Ottorino Respighi, nell’ottica di una circolarità della critica moderna dedicata alla musica del passato (Richard Taruskin, Peter Kivy).

 

PROGRAMMA

10 novembre 2018 – h 10.00 / 18.00
Museo Galileo
Piazza dei Giudici 1 – Firenze
https://www.museogalileo.it/it/eventi-e-news/1714-musica-e-scienza-il-fronimo-di-vincenzo-galilei-1568-2018.html

1° PARTE – ore 10.00 – 13.00
Philippe Canguilhem – Università di Toulouse
Intorno alla nascita del compositore-dilettante alla fine del Cinquecento : Fronimo nel contesto fiorentino
Dinko Fabris – Università della Basilicata a Matera e Conservatorio di Napoli
La musica nella famiglia Galilei
Andrea Damiani – Conservatorio di Roma
Dalla teoria alla pratica: eseguire la musica per liuto del Fronimo è un’impresa impossibile?
Federico Tognoni – Museo Galileo
L’identità restituita: il ritratto di Vincenzo Galilei

Concerto per liuti dal “Fronimo” di Vincenzo Galilei
Andrea Damiani, liuto
Francesco Romano, liuto
musiche di Vincenzo Galilei

 

2° PARTE – ore 15.00 – 18.00
Natacha Fabbri – Museo Galileo e Stanford University in Florence
Vincenzo Galilei e i filosofi del primo Seicento
Eleonora Negri – Università di Firenze
Vincenzo Galilei e i pionieri della musicologia italiana al "Cherubini"
Lauro Graziosi – Conservatorio di Firenze
Vincenzo Galilei e l'empirismo musicale come evoluzione qualitativa fondata sulla percezione estetica

Concerto Musica Novecento
Letizia Lazzerini, arpa
Francesco Cuoghi, chitarra a 10 corde
“Florence Cello Ensemble”: Giacomo Petrucci, Flavio Termine, Tyler Stewart
Lucio Labella Danzi, solista concertatore
Musiche di: Ottorino Respighi , Mario Castelnuovo-Tedesco e Aldo Clementi

____

info
Ufficio Stampa Conservatorio, Dott. Lorenzo Migno
Conservatorio L.Cherubini di Firenze
Piazza Belle Arti, 2
50122 Firenze - Tel. +39 055 298 9311Sedi:
sede del Convegno
Museo Galileo
Piazza dei Giudici 1 – Firenze
Per informazioni: 055 265311
email: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
per registrarsi: https://eventofronimo2018.eventbrite.it
Abstract - https://www.museogalileo.it/images/novita/2018/abstracts_fronimo.pdf

 

 

Read 613 times
 
     

DIDATTICA DIGITALE

AEC Logo transparent

banner_2_sito.jpg

2018 PNA

 
   
         
   
   
Conservatorio di Musica
Luigi Cherubini

Piazza delle Belle Arti 2
50122 Firenze
Tel. +39 055 298 9311
Fax +39 055 239 6785
Posta certificata (PEC): protocollo.consfi@pec.it
Codice Fiscale 80025210487
© 2014

Area Riservata
Docenti
Referenti
Amministrativi
Coadiutori