logo top

 

 
 

top cherubini 3

 
 

 
       
 
 
 

SEMINARI 2017

I seminari sono gratuiti per tutti gli allievi iscritti al Conservatorio di Firenze.
Per tutti gli altri partecipanti il costo dell'iscrizione per ogni seminario è di euro 50, da versare tramite bonifico bancario IBAN: IT24N0616002832000000226C01  Conto n. 226/01  ABI: 06160 CAB: 02832  SWIFT: CRFIIT3F

Per iscriversi compilare il Modulo di iscrizione online

Per informazioni Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


GIULIO TAMPALINI | Chitarra

Luciano Berio e Carlo Domeniconi
Prospettive "trasversali" del secondo Novecento chitarristico
Martedì 14 e mercoledì 15 febbraio | ore 10 - 17 | Villa Bardini - Costa San Giorgio, 2 Firenze
Concerto: Lunedì 13 febbraio 2017, ore 21, Sala del Buonumore

VALERIO TONIOLO | Organizzazione, diritto e legislazione dello spettacolo
Venerdì 10 marzo, ore 15-18 e Sabato 11 marzo, ore 9 -13
Venerdì 7 aprile, ore 15-18 e Sabato 8 aprile, ore 9 - 13
Venerdì 5 maggio, ore 15-18 e Sabato 6 maggio, ore 9 - 13

CRISTIANO ROSSI | Violino

Lunedì 13 e giovedì 16 marzo 2017
ore 11 - 14 e ore 15 - 18 | Villa Favard

PIER NARCISO MASI | Pianoforte
Mercoledì 29 marzo | ore 10 - 13  Sala del Buonumore | ore 14.30 - 17.30  Aula 2
Mercoledì 5 aprile | ore 10 - 13  Sala del Buonumore | ore 14.30 -17.30  Aula 2
Mercoledì 12 aprile | ore 10 - 13 e ore14.30 -17.30 Sala del Buonumore

SERGIO MONALDINI | Chitarra
per "Vetrina di Libri"
Sabato 29 aprile 2017

DEJAN BOGDANOVIC | Violino
Martedì 16 e mercoledì 17 maggio 2017, Villa Favard, Sala dei Giochi

MARCO GAUDINO | Flauto
Seminario sul comportamento e il ruolo dell'apparato vocale e respiratorio nelle tecniche degli strumenti a fiato
data da definire

FRANCO MAGGIO ORMEZOWSKI | Violoncello
Lunedi 5 e martedi 6 giugno 2017, ore 10 - 18 | aula 16, Villa Favard

CHRISTOPHE GIOVANINETTI | Musica da Camera
Lunedì 29, martedì 30, mercoledì 31 Maggio 2017

ROSARIA SARA SIMARI | Arpa
La produzione didattica per arpa da Bochsa a Salzedo
Giovedì 12 e venerdì 13 ottobre 2017
Sala dei Giochi di Villa Favard

___________________

Conservatorio di Musica Luigi Cherubini | Piazza delle Belle Arti 2 - 50122 Firenze
Villa Favard | Sede distaccata del Conservatorio Cherubini - via Aretina, Firenze Rovezzano Ingresso di via Rocca Tedalda 451
Villa Bardini | Fondazione Parchi Monumentali Bardini e Peyron - Costa San Giorgio, 2 – 50125 Firenze

___________________

GIULIO TAMPALINI | Chitarra
Giulio Tampalini è oggi uno dei più conosciuti e carismatici chitarristi classici europei. Vincitore del Premio delle Arti e della Cultura (2014), oltre 25 dischi solistici all’attivo, si è imposto in alcuni dei maggiori concorsi di chitarra, a cominciare dal primo premio al Concorso Internazionale “Narciso Yepes” di Sanremo (presidente della giuria Narciso Yepes), al T.I.M. di Roma nel 1996 e nel 2000 e al “De Bonis” di Cosenza, fino alle affermazioni al “Pittaluga” di Alessandria, al “Fernando Sor” di Roma e al prestigioso “Andrès Segovia” di Granada, tiene concerti da solista e accompagnato da orchestre sinfoniche in tutta Italia, Europa, Asia ed America (Teatro La Fenice Venezia, Parco della Musica Roma, Shubert Theatre Tremont Boston U.S.A., Teatro Renascença Porto Alegre BRAZIL, Ithaca College New York U.S.A., Qintai Grand Theatre Wuhan CHINA, Cearte Arts Centre Baja California MEXICO, Muhsin Ertuğrul Theatre Istanbul TURKEY, Safadi Foundation LEBANON, Nadine Chaudier Thetare Avignon FRANCE, Musée international de la Croix-Rouge Geneve SWITZERLAND, Salle Jacques Huisman Théâtre National Bruxelles BELGIUM ecc). Nel 2001 ha partecipato al Concerto di Natale in Vaticano in onore del Papa. Numerose sono le sue collaborazioni musicali, tra cui quella con le prime parti dell’Orchestra del Teatro alla Scala di Milano. Nel 2003 il suo doppio CD “Francisco Tarrega: Opere complete per chitarra” è stato premiato con la Chitarra d’Oro al Convegno Internazionale di Chitarra di Alessandria come Miglior CD dell’anno. Tra i numerosi CD che ha pubblicato si segnalano: il “Concierto de Aranjuez” di Joaquin Rodrigo per chitarra e orchestra, registrato con l’Orchestra del Festival Internazionale Arturo Benedetti Michelangeli, Opere e Sonate per chitarra di Angelo Gilardino, la raccolta completa delle Sei Rossiniane di Mauro Giuliani, il Concerto n. 1 op. 99, il Quintetto op. 143 e il Romancero Gitano di Mario Castelnuovo-Tedesco, registrati con l’Orchestra Haydn di Bolzano, l’opera completa per chitarra di Miguel Llobet e un DVD contenente tutte le opere per chitarra sola di Heitor Villa-Lobos, progetto realizzato per la prima volta al mondo su video. Nel 2015 ha scritto un libro dal titolo “Finalmente ho perso tutto”, in collaborazione con Marcello Tellini, oggi in vendita in tutte le librerie italiane (Edizioni Infinito), che racconta in modo originale e anticonvenzionale la sua storia di artista e di musicista. Giulio Tampalini è docente di chitarra presso il Conservatorio “A. Buzzolla” di Adria e tiene regolarmente corsi e masterclass in tutta Italia e all’estero. Suona chitarre del liutaio inglese Philip Woodfield.

VALERIO TONIOLO | Organizzazione, diritto e legislazione dello spettacolo

Il corso offre una conoscenza dei principi basilari che regolano l’attività lavorativa nell’ambito dello spettacolo, permettendo una visione complessiva dei processi che condizionano e disciplinano le produzioni artistiche.
L’obiettivo del corso è quell odi fornire quegli elementi di diritto e legislazione dello spettacolo che possano fungere da riferimento per le attività artistiche; una sorta di orientamento per chi intende lavorare nell’ambito della produzione culturale e dello spettacolo.
Il corso affronterà gli aspetti legati alla progettazione, organizzazione e produzione degli eventi di spettacolo, partendo dalle norme e dalle politiche che ne guidano il funzionamento. Il corso si avvarrà della presenza del Direttore dell’Auditorium Conciliazione di Roma, dott. Valerio Toniolo, manager ed esperto nel campo dell’organizzazione e gestione delle imprese dello
spettacolo. Interverranno “Testimonial” esterni in qualità di rappresentanti di imprese e fondazioni culturali.

CRISTIANO ROSSI | Violino
Discende da una famiglia di artisti bolognesi, ed inizia precocissimo, a nemmeno cinque anni, lo studio del Violino con una tale convinzione che lo porta a diplomarsi, a soli 16 anni, al Conservatorio di Bologna alla Scuola di Sandro Materassi. Intraprende subito l'attività concertistica vincendo importanti concorsi nazionali e internazionali, come Vittorio Veneto e Monaco di Baviera. A 18 anni, nel 1965, incide i suoi primi due dischi per la Erato di Parigi, attività discografica proseguita poi per la Emi, Dynamic e Naxos con numerosi CD dedicati a differenti periodi storici, da Vivaldi a Busoni, da Campagnoli a Wolf-Ferrari. Cristiano Rossi ha al suo attivo innumerevoli recital ed importanti concerti in tutte le città italiane, in Europa, Sud America, Stati Uniti e Giappone, per i Teatri più prestigiosi come Barbican Centre di Londra, Bunka Kaykan di Tokyo, Sala Tchaikovsky di Mosca, Filarmonica di S. Pietroburgo, Teatro Colon di Buenos Aires, Tonhalle di Zurigo. Ha partecipato ai Festival lnternazionali di Venezia, Stresa, Spoleto, Varna, Istanbul, Dubrovnik, suonando con famosi direttori quali Ahronovitch, Chailly, Oren, Pesko, Renzetti, Soudant, Delman. È stato invitato a partecipare a numerose e importanti manifestazioni: per l'Unicef, per il Bicentenario degli Stati Uniti (1976) con un recital alla Casa Bianca, per le Celebrazioni Colombiane (1992) a Genova, suonando il famoso "Cannone" di Paganini, a Castelgandolfo alla presenza di S.S. Papa Giovanni Paolo II, in Piazza Maggiore a Bologna nel 1995 e 1997 per i Concerti commemorativi del 2 Agosto, ed ha ricevuto vari prestigiosi Premi fra i quali il "Diapason d'Oro" della Rai. Numerose sono le sue registrazioni di concerti pubblici radiotelevisivi per la RAI, BBC, RSI, DRF ecc. Docente di Violino al Conservatorio “L. Cherubini” di Firenze per oltre vent'anni, attualmente si dedica a Corsi di Perfezionamento per giovani concertisti, invitato da prestigiose Accademie Musicali quali l'Accademia Pianistica di Imola, Asteria di Milano, Tadini di Lovere, Accademia Musicale di Firenze, ecc.

PIER NARCISO MASI | Pianoforte
E’ attualmente uno dei rarissimi pianisti che abbia attraversato, nel pianoforte e nella musica da camera, ogni aspetto del grande repertorio. Innumerevoli sono i suoi concerti di musica da camera tenuti in ogni parte del mondo nelle più svariate formazioni con musicisti di chiarissima fama. A questa attività egli affianca una nutrita serie di recital e concerti con orchestra articolati soprattutto in programmi classico-romantici. Didatta richiestissimo,partecipa a seminari e corsi di alto perfezionamento pianistici e/o cameristici. in Italia è stato docente di Musica da Camera presso l’Accademia Internazionale Pianistica “Incontri col Maestro” di Imola, mentre è spesso invitato dalle più importanti istituzioni a compiere seminari sia monografici che a tema o liberi sul repertorio per pianoforte. Svolge regolarmente attività di docente ospite per Master-Classico nei Conservatori di Stato. Presidente di giuria e membro in Concorsi Nazionali ed Internazionali di Pianoforte e/o Musica da Camera, può annoverare tra i suoi allievi pianistici e gruppi d’insieme numerosi vincitori di Concorsi o Rassegne Nazionali dai quali sono usciti concertisti già in carriera.

SERGIO MONALDINI | Chitarra per "Vetrina di Libri"
Sergio Monaldini è uno storico dello spettacolo che collabora con diversi istituti di ricerca e università e ha al suo attivo una cinquantina di titoli pubblicati. Nel 2014 ha conseguito l'Abilitazione Scientifica Nazionale per l'insegnamento universitario in Discipline dello Spettacolo (II fascia). Si è occupato soprattutto di teatro Cinque e Seicentesco, ma ha dato alle stampe anche ricerche sull'Ottocento in particolare su Rossini.

DEJAN BOGDANOVIC | Violino
Nato in una famiglia di noti artisti; suo nonno, famoso scultore belgradese, si era diplomato presso l'Accademia di Belle Arti di Parigi e lì aveva conosciuto Picasso col quale aveva stabilito una lunga e profonda amicizia. Suo padre è un noto pittore e scrittore. Ha cominciato i suoi studi presso l'accademia d'arte dell'Università di Novi Sad, uno dei più prestigiosi centri culturali dell'ex Jugoslavia (Vojvodina), e li ha conclusi con il violinista di fama mondiale M° Viktor Tretiakov al Conservatorio "P.I.Tchaikovsky" di Mosca. Ha frequentato la S.Z.M.T. (Scuola per bambini Particolarmente Dotati), unica nel suo genere ed in quel periodo ha vinto molte volte il "Premio Nazionale per giovani violinisti". Ha debuttato all'età di dieci anni e, a 17, ha eseguito il concerto n.1 di N.Paganini con l'orchestra Filarmonica di Dubrovnik. Da quel momento ha suonato come solista con diverse orchestre sinfoniche e da camera quali la F.O. di Belgrado, i Solisti di Zagabria, le Orchestre Filarmoniche di Sarajevo, Mostar e Praga, la Wien Yungh Orchestra, la Festival Orchestra di Portogruaro, Kuhmo e molte altre ancora. Ha tenuto numerosi concerti in duo con pianoforte in Canada,URSS, (Gran Turneè nel1985), Ungheria, Cecoslovacchia, Finlandia, Francia, Italia, Spagna, Austria e Germania. A soli 19 anni è stato "Laureat" al Concorso Internazionale di Vienna. Nel 1987 ha vinto il primo premio assoluto al Concorso Nazionale Jugoslavo per gli Artisti. Questo premio è stato conferito solo a tre violinisti negli ultimi 50 anni e, a seguito della trasformazione avvenuta all'ex Jugoslavia, non è stato più assegnato. E' stato ospite di diversi Festivals Internazionali tra i quali il Kuhmo International Chamber Festival (Finlandia), Dubrovnik Summer Festival, Portogruaro Musica Festival (Italia), "Casals" Music Festival (Francia), Festival di Roma "Ciril e Metodie". E' stato direttore artistico per gli anni 2000 e 2001 della stagione concertistica “Camera della musica” di Forlì ed in questa veste ha riscosso un notevole successo di pubblico ed una grande attenzione dei media. Nel Dicembre del 2002, suonando al contempo come violino solista, ha diretto presso il Teatro Rossini l’orchestra sinfonica di Pesaro nel concerto per violino ed orchestra di Richard Strauss. Ha effettuato registrazioni per emittenti radiotelevisive in Austria, Francia, Italia, Jugoslavia, Canada, Finlandia, Spagna e Russia. A soli 21 anni è stato il più giovane docente presso l'Università di Novi Sad (Accademia d’arte). Ha tenuto numerosi corsi in Italia a Bolzano, Siracusa, Padova, Portogruaro,Trieste, Salerno e Pesaro ed attualmente insegna nella scuola di alto perfezionamento di Bergamo.

MARCO GAUDINO | Flauto
Flautista-Ricercatore e Didatta
Titolare della cattedra di flauto nella scuola sec.di primo grado, insegna nei Licei Musicali Statali
Pubblicazioni:
Nuova ipotesi sulla produzione del suono nel flauto traverso Ed.F.Pagano 1993
Il suono nel flauto traverso: tubo fonatorio e corde vocali, Syrinx ,Aprile-Giugno 1994
Seminari e conferenze sulle tematiche relative alle funzioni e ruolo delle corde vocali nelle tecniche del flauto e sugli strumenti a fiato:
Scuola superiore di musica Aosta anno 1996
Corso annuale di flauto in collaborazione con il M°Mario Giannotti
presso Casina Vanvitelliana Bacoli (Na) anno1997
Conservatorio di Napoli S.Pietro a Maiella anno 1997 in collaborazione con il foniatra Napoletano “ Ugo Cesari”
Incontri internazionali di musica classica Sorrento 1999 ospite nel corso di flauto del M° Giuseppe Nova.
Seminario nell’ambito del Concorso Internazionale D. Cimarosa Aversa Anno 1999
Conservatorio “ Umberto Giordano” Foggia Anno 2013
Conservatorio “ Umberto Giordano” di Foggia in collaborazione della foniatra Milanese “Orietta Calcinoni” anno 2014.
Conservatorio “ Agostino Steffani” di Castelfranco Veneto anno2015
Conservatorio ‘Luigi Canepa” di Sassari anno 2016
Nel mese di aprile 2017 terra’ un seminario presso l’Universita’ di Avira in Portogallo come docente ospite di un Festival Internazionale del Flauto, nell’ambito della ricerca: Research Hands on FLUTE.
Svolge attivita’ concertistica ed orchestrale, ha collaborato con orchestra del Teatro San Carlo di Napoli.
La sua opera di ricerca e’stata citata in trattati contemporanei per flauto quali:
Gianni Lazzari :Il flauto traverso ed. EDT
Massimo Orlando:Tecniche respiratorie ed FALAUT
Collabora con diversi foniatri Italiani nell’ambito delle osservazioni dei movimenti laringei nelle tecniche degli strumenti a fiato, attualmente con il Dott. Attilio Covino su movimenti vocali e posture del corpo.

FRANCO MAGGIO ORMEZOWSKI | Violoncello
Franco Maggio Ormezowski, nato in Italia da madre polacca, ha iniziato giovanissimo lo studio del violoncello, diplomandosi all'Istituto Boccherini di Lucca e successivamente seguendo i corsi di perfezionamento con Gaspar Cassadò e André Navarra all'Accademia Musicale di Siena. A 14 anni, ha vinto all'Accademia di Musica Santa Cecilia di Roma il primo premio al Concorso Nazionale per giovani concertisti. Da quel momento ha iniziato una lunga carriera di successi come solista e con grandi orchestre sinfoniche, d'archi e da camera. Ha partecipato ai Festival di Spoleto, Atene, Beirut, Plovdiv, alle celebrazioni spagnole a un secolo e mezzo dalla morte di Boccherini e a quelle tenute a Caracas in omaggio a Pablo Casals. Ha effettuato registrazioni per la TV francese, la BBC di Londra, la RAI Italiana e in altri Paesi. Ha inciso dischi per le case discografiche Dynamic, A.D.E.S. e Erato di Parigi. Ha collaborato con il violinista Salvatore Accardo e attualmente suona in quartetto e come solista con Uto Ughi.


CHRISTOPHE GIOVANINETTI | Musica da Camera

Nato ad Amiens (Francia) Christophe Giovaninetti ha studiato presso il Conservatoire de Marseille (classe de D. Erlih), e presso il Conservatoire National de Bucarest (Roumanie) In seguito ai suoi studi in Francia, Romania e Germania (con i membri del Quartetto Amadeus), H. Beyerle (Quatuor A. Berg), W. Levine (Quatuor Lassale), Christophe Giovaninetti fonda il Quartetto Ysaÿe nel 1984, di cui è primo violino.Con questa formazione, ha fatto numerose tournée in tutti i paesi europei, negli Stati Uniti, Canada, Giappone, Australia, ecc. Si è esibito sui palcoscenici più prestigiosi come la Carnegie Hall (New York), Wigmore Hall e Quennen Elizabeth Hall (Londra), Mozarteum (Salisburgo), Suntory Hall (Tokyo), Opera House (Sydney) Musikverein (Vienna), la Philharmonie di Berlino, Théâtre des Champs Elysées (Parigi), Concertgebouw (Amsterdam) ecc.
Con il quartetto ha registrato 9 CD, tra cui le opere complete di Mendelssohn, Ravel, Debussy, Chausson e 6 quartetti Mozart dedicato a Haydn per la Decca.
Dopo 11 anni di successi, nel 1995 lascia il gruppo e si getta in una nuova sfida, creando il Quartetto Elysée.
Ha inciso per Decca, Harmonia Mundi, Philips, Zig-Zag Territoires, Naxos…
Ha suonato musica da camera con Augustin Dumay, Shlomo Mintz, Maria Joao Pires, Jean Philippe Collard, Frank Braley Michel Portal…
Oltre all’attività concertistica, si dedica all’insegnamento presso il Conservatoire National Supérieur de Paris.
Il grande Sir Yehudi Menuhin disse di lui: "Sono debitore nei confronti di questo angelico musicista di uno dei momenti di più pura emozione musicale della mia vita".


ROSARIA SARA SIMARI | Arpa
Avviata allo studio dell’arpa da Patrizia Pinto, si diploma con il massimo di voti e la lode presso il Conservatorio di Musica “Umberto Giordano” di Foggia sotto la guida di Maria Di Giulio. Successivamente si perfeziona in arpa con Mirella Vita, David Watkins e Nicanor Zabaleta, e in musica da camera con Giuseppe Garbarino presso la Scuola di Musica di Fiesole (Firenze).
È ospite di festivals internazionali quali Festival dei Palazzi e Festival Le Notti bianche di San Pietroburgo, Festival di Spoleto, Festival Taormina Arte, Festival Mundi e Festival Musica d’Oggi di Roma, International Festival of Harp “Suoni d’Arpa” di Saluzzo, Festival Le Corti dell’Arte di Cava de’Tirreni, Festival dell’Arpa Viggianese, Sorrento Classica, Festival Internazionale di Musica Sacra in Città del Vaticano, Festival Ciemme-Mozart di Losanna, Festival di Zumaja e Festival di Deba in Spagna, Festival Fire & Ice di Copenaghen…
Il suo repertorio spazia dalla musica antica alla musica contemporanea ed è interprete di rilevanti prime assolute di autori quali Ennio Morricone, Alessandro Solbiati, Bruno Maderna, Francesco Pennisi, Michele dall'Ongaro.

La sua produzione discografica vanta autentiche rarità, come il CD “Rimembranze di Napoli, l’arpa al Conservatorio S. Pietro a Majella tra ‘800 e ‘900" realizzato nel 2012 con il patrocinio AFAM, e il CD “Fremer l’arpa ho sentito per via. Canti e danze dalla tradizione viggianese” (Tactus, 2016) dedicato alla secolare tradizione degli arpisti girovaghi lucani. Ha inoltre inciso per le etichette discografiche Bongiovanni, Warner Fonit, Edipan, La Bottega Discantica e Discoteca di Stato opere di Saverio Mercadante, Francesco Cilea, Nino Rota, Alfonso Rendano.

Ha ricoperto il ruolo di prima arpa con la Roma Sinfonietta, l’Officina Musicale Aquilana, l’Orchestra Da Ponte, l'Orchestra Romana Internazionale, la Sinfonica Aquilana e l’Orchestra Philharmonia Mediterranea, con la quale ha collaborato circa un trentennio eseguendo i più importanti concerti per arpa e orchestra oltre che un vasto repertorio orchestrale lirico-sinfonico con il plauso dei direttori Peter Maag, Reynald Giovaninetti, Massimo De Bernart, Gianfranco Rivoli, Michel Sasson, Piero Bellugi, Carlo Franci.
Ha collaborato con molti artisti tra cui Gloria Banditelli, Andrea Bocelli, Lucilla Galeazzi, Michele Marasco, e si è esibita nell'ambito di molte trasmissioni radiofoniche/tv, per diverse emittenti, tra cui le reti Raiuno, Rai International e le reti Mediaset.

Laureatasi in Musica, Scienza e Tecnologia del suono con la tesi di ricerca “l’Arpa nel sud Italia”, è laureanda in Musicologia presso l’Università Tor Vergata di Roma. Autrice di saggi e ricerche dedicate prevalentemente al teatro musicale, ha pubblicato opere didattiche, come “Guida al repertorio per arpa” ed “Esercizi giornalieri”, oltre a diverse composizioni per arpa sola e per ensemble d’arpe.

Costantemente impegnata nella ricerca e promozione di repertorio originale per arpa, ed in particolare di autori meridionali e di scuola napoletana, ha pubblicato “Romanza dall’opera Otello variata per arpa” Op. 38 di Ferdinando Bonamici per Stella Mattutina Edizioni (Firenze); “Rimembranze di Napoli” di G. Caramiello per le Edizioni Ut Orpheus di Bologna in collaborazione con Letizia Belmondo; con lo stesso editore bolognese ha recentemente curato la “Serenata”, Op. 51 n. 6 di Alessandro Longo e “Italian Folk Dances from the Viggiano Tradition. For harp”.

Tiene corsi di perfezionamento in Italia e all’estero unitamente a seminari e conferenze-concerto, presso i maggiori conservatori italiani ed esteri, attinenti a particolari produzioni storiche ed all’evoluzione del repertorio arpistico quali: Arpa d’or dei fatidici vati. Introduzione al repertorio per arpa nel Melodramma; Storia d’amore e musica: tributo a Louis Spohr; L’arpa a Napoli dal 1500 al 1900; Il repertorio antico nella didattica (con Mirella Vita); La grande scuola napoletana del 1800 tra musicanti girovaghi ed acclamati virtuosi; Omaggio a Victor Salvi, tra memoria e presente; La tradizione musicale Viggianese: Conoscere e preservare un patrimonio unico al mondo.
Prossimamente sarà presente al World Harp Congress di Hong Kong con il concerto-conferenza “The harp in the Kingdom of Naples” in duo con Gabriella Dall’Olio.
È fondatrice e direttore de Incanti d’Arpe Ensemble. Componente del comitato artistico dell’Associazione Nazionale dell’Arpa collabora alla rivista In Chordis.
Docente supervisore dell’Ensemble di Arpe della Scuola dell’Arpa Viggianese, è docente di arpa presso il Conservatorio Statale di Musica “F. Torrefranca” di Vibo Valentia (Italia).

Read 1622 times
 
     

ban vert.2017

AEC Logo transparent

banner_2_sito.jpg

MIUR AFAM

 
   
         
   
   
Conservatorio di Musica
Luigi Cherubini

Piazza delle Belle Arti 2
50122 Firenze
Tel. +39 055 298 9311
Fax +39 055 239 6785
Posta certificata (PEC): protocollo.consfi@pec.it
Codice Fiscale 80025210487
© 2014
Iscriviti alla Newsletter


Ricevi HTML?

Joomla Extensions powered by Joobi

Area Riservata
Docenti
Referenti
Amministrativi
Coadiutori