logo top

 

 
 

TOP cherubini

 
 

 
       
 
 
 

Progetto

Diffrazioni

diffrazioni 8-bisFirenze Multimedia Festival

suono, luce, arte e tecnologia

 

Firenze 4-13 Luglio 2014

 

Conservatorio Luigi Cherubini di Firenze

Segni Digitali/laboratorio per la produzione multimediale

 

Fondazione Parchi Monumentali Bardini e Peyron

 

Progetto di cooperazione per la realizzazione di un festival multimediale per la città di Firenze

 

con la partecipazione di

New York University, University of Chester, Fiesolearte

 

progetto e direzione artistica di

Alfonso Belfiore

 

Presentazione

Diffrazioni - Firenze Multimedia Festival è un progetto dedicato ai linguaggi dell’arte contemporanea, ai confini della ricerca tra espressione poetica e tecnologia dove nuovi strumenti, nuovi scenari e profonde emozioni interiori, si incontrano e si fondono.

Il progetto fonda la sua forza su un sistema di sinergie fra istituzioni di alta cultura e formazione artistica, amministrazione pubblica, giovani artisti e associazioni ed enti culturali senza scopo di lucro. L’unione di queste forze può rendere possibile una proposta di elevata qualità artistico/culturale di valore internazionale e con la prospettiva di gettare le basi per un appuntamento annuale.

Le sinergie

Ciascun soggetto coinvolto contribuirà alla realizzazione del progetto secondo le proprie naturali peculiarità e possibilità.

I luoghi

Il territorio della toscana è sempre stato al centro dell’attenzione nazionale ed internazionale per il suo patrimonio artistico e per le sue caratteristiche naturali e paesaggistiche divenendo meta, in ogni epoca, di artisti, scrittori e grandi personalità. Con riferimento alla tradizione del mecenatismo Mediceo, il progetto intende rivivere una sorta di nuovo rinascimento rivolto all’incontro con l’arte contemporanea, con le tecnologie e la multimedialità. In particolare la città di Firenze con i suoi spazi e luoghi all’aperto, e la suggestiva Villa Bardini, appaiono il luogo ideale per lo sviluppo di questo progetto.

Il Conservatorio di Firenze: Tradizione e innovamento nella contemporaneità

Il Conservatorio di Firenze è stato il primo conservatorio in Italia ad ospitare un’importante attività di ricerca e di formazione nell’ambito della musica elettroacustica con l’attività pioneristica e lungimirante di Pietro Grossi ed oggi, prosegue questa tradizione, divenendo con Segni Digitali/laboratorio per la produzione multimediale anche un centro di straordinaria vitalità per i giovani autori imponendosi sul panorama nazionale ed internazionale con la realizzazione di opere multimediali di grande valore.

Obiettivi

Il senso di questa operazione è quello di creare a Firenze un nuovo punto di incontro, di espressione artistica e di lavoro, gettando le basi per una rete internazionale di giovani artisti operanti nell’ambito della multimedialità, costituendo un riferimento costante nel tempo.

Il festival esprime inoltre l’esigenza sempre più forte per le arti e lo spettacolo dal vivo di un ampliamento del palcoscenico tradizionale verso spazi aperti e alternativi.

Il progetto propone quindi situazioni di intrattenimento, svago e cultura, cogliendo il valore intrinseco di certi luoghi sociali come punto di incontro quali la piazza, la strada, i giardini e la suggestione di luoghi particolari come ville, palazzi ed altro. Si offre dunque alla cittadinanza ed al pubblico turistico l’occasione di fruire di spettacoli tecnologicamente innovativi e suggestivi che stimolano la curiosità, la fantasia nonché l’incontro e il gusto di vivere la città.

Con la propria presenza sul territorio di Firenze il festival intende realizzare molteplici obiettivi che possono essere riassunti in questi punti fondamentali:

  1. Contribuire all’affermazione dell’immagine della città di Firenze nel paesaggio internazionale artistico tecnologico/multimediale sulle orme delle esperienze che ne hanno caratterizzato la storia e consolidato la sua fama a livello mondiale.
  2. Raccogliere la spinta energetica e creativa espressa dalle nuove generazioni già operanti a Firenze favorendo il consolidamento di attività e di occasioni significative capaci di restituire alla città, anche nella contemporaneità, un ruolo centrale nella ricerca, nella creatività e nella sperimentazione per le giovani generazioni di artisti.
  3. Incidere sulla realtà cittadina proponendo una politica culturale tesa alla valorizzazione di luoghi particolari della città portando all’interno di essi nuove forme di spettacolo.
  4. Coinvolgimento e sviluppo di una rete di servizi intorno agli eventi quali ristorazione, ospitalità, trasporti, intrattenimento.
  5. Coinvolgimento di realtà giovanili, e associazioni del territorio di Firenze per una partecipazione attiva all’organizzazione e realizzazione del festival (ovviamente con il massimo coinvolgimento degli studenti del conservatorio).
  6. Creare a Firenze un cantiere di espressione artistica e di lavoro gettando le basi per una rete internazionale di giovani artisti affianco ad artisti di fama internazionale operanti nell’ambito della multimedialità.
  7. Offrire al pubblico locale e turistico occasioni di piacevole e divertente intrattenimento attraverso nuove e stimolanti proposte artistico/culturali.

Caratteristiche generali

Il progetto non persegue scopi di lucro.

Il progetto promuove le collaborazioni fra giovani artisti ed istituzioni in ambito interdisciplinare ed internazionale.

Il progetto è pensato per spazi diversi all’aperto e al chiuso legati al territorio urbano.

Il festival si articola in un arco di 10 giorni.

 

Aree di attività

Il festival si articola in sei aree d’attività:

  1. residenza artistica per un cantiere di produzione/master class
  2. listening room
  3. esposizioni ed installazioni d’arte multimediale
  4. eventi/multimedia concert/performance multimediali
  5. conferenze/incontri e discussioni sui temi proposti dal festival
  6. attività promozionale e documentativa, creazione e gestione sito internet
  7. 4.eventi/multimedia concert/performance multimediali
  8. 5.conferenze/incontri e discussioni sull’arte e la contemporaneità

 

per info  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.- tel. +39 328 7358338 / +39 339 2438896

Read 3321 times
 
     

AEC Logo transparent

banner_2_sito.jpg

 
   
         
   
   
Conservatorio di Musica
Luigi Cherubini

Piazza delle Belle Arti 2
50122 Firenze
Tel. +39 055 298 9311
Fax +39 055 239 6785
Posta certificata (PEC): protocollo.consfi@pec.it
Codice Fiscale 80025210487
© 2014

Area Riservata
Docenti
Referenti
Amministrativi
Coadiutori