logo top

 

 
 

TOP cherubini

 
 

 
       
 
 
 

Il Conservatorio "Cherubini" inaugura la restaurata sede dell'Accademia "F. Liszt" a Budapest

Sabato 26 gennaio scorso gli studenti del Conservatorio Cherubini hanno eseguito, con un successo caloroso testimoniato da ben quindici minuti di applausi di un pubblico convinto, la Dido and Aeneas di Purcell presso il Teatro della neorestaurata Accademia Liszt di Budapest, partecipando a un Festival cui intervenivano – oltre agli studenti della stessa Accademia Liszt – lo University College of Opera/Höoskolan di Stoccolma e  la Musicka Akademija di Zagabria.
L’allestimento, che si avvaleva della collaborazione tra il Cherubini e l’Accademia delle belle arti di Firenze e che il pubblico fiorentino aveva già potuto vedere nelle numerose recite allestite nello scorso settembre in diversi splendidi luoghi della nostra città, compiva un laboratorio svolto da un lato dagli studenti del Conservatorio delle classi di canto e di arte scenica coordinato dal professor Francesco Torrigiani  e di Musica d’insieme per strumenti ad arco della professoressa Alina Company, dall’altro dal Corso di scenografia dell’Accademia sotto la guida del professor Massimo Mattioli. È stata la prima volta nella sua pur prestigiosa lunga vita che il Cherubini ha allestito all’estero una produzione d’opera completa ed il fatto che l’occasione fosse di così gran prestigio rende maggior merito allo sforzo didattico e produttivo del Conservatorio che ha consentito ai suoi giovani artisti di confrontarsi con una esperienza di fatto professionale  e con importanti realtà dell’Alta formazione in campo europeo. E se la partecipazione a questo Festival inseriva ancora una volta il Conservatorio in una rete internazionale di relazioni istituzionali, per i nostri giovani è stata a sua volta anche un’occasione unica nel suo genere, vitale ed entusiasta, di incontro e di scambio nel nome della musica.

L’esperienza fatta testimonia ancora una volta delle capacità formative dell’istituzione fiorentina che ha portato in questa avventura più di trenta tra strumentisti e cantanti capaci di sostenere i compiti loro imposti dai ruoli della partitura in un lavoro di ben sette classi di insegnamento e rappresenta un ulteriore importante tassello nella già ricca produzione culturale che caratterizza la vita dell’anno accademico del Cherubini.

 

Read 3385 times
 
     

AEC Logo transparent

banner_2_sito.jpg

 
   
         
   
   
Conservatorio di Musica
Luigi Cherubini

Piazza delle Belle Arti 2
50122 Firenze
Tel. +39 055 298 9311
Fax +39 055 239 6785
Posta certificata (PEC): protocollo.consfi@pec.it
Codice Fiscale 80025210487
© 2014

Area Riservata
Docenti
Referenti
Amministrativi
Coadiutori